STAFFORDSHIRE BULL TERRIER

Cuccioli Disponibili :

 

8 maschi ( 2 riservati ) - 6 disponibili

3 femmine (tutte riservate)

 

saranno ceduti entro la seconda metà di ottobre con microchip, primo vaccino, sverminazioni,

esenti da malattie ereditarie l2hga, hc,

puppy kit e consulenza a vita per alimentazione ed educazione. Si cedono solo a famiglie per vita in appartamento. per ulteriori informazioni consultare la scheda accoppiamenti oppure chiamare il 3383410411.

                            I nostri obiettivi di selezione

Lo Staffordshire Bull Terrier è una razza di origine britannica nata dalla volontà di unire le caratteristiche dei cani di tipo bull a quelle degli antichi Terrier. Riconosciuta dalla FCI (Standard N. 76, Gruppo 3, Sezione 3),

ormai quinta razza per popolarità in Gran Bretagna.

Lo Staffordshire Bull Terrier dovrebbe presentarsi come un cane "versatile” in grado di adattarsi a diversi tipi di attività .

Energico e affettuoso compagno di vita, unico nel temperamento che lo contraddistingue.

Da sottolineare lo sviluppato istinto predatorio tratto caratteriale che lo rende degno dei suoi parenti Terrier: sempre attento a ciò che lo circonda e a tutto ciò che gli si muove attorno.

 

Ogni accoppiamento viene attentamente studiato sulla base di carattere, morfologia, genetica e salute:

 

1) Il rapporto con i propri simili

Con i propri simili deve mostrarsi un cane che non abbassa mai la guardia,  sempre pronto al gioco e sempre fiero. (I cuccioli di staffordshire bull terrier sarebbe bene farli socializzare quanto più è possibile sin da subito)

Tutti i soggetti che non manifestano tali caratteristiche dovrebbero esser esclusi dalla riproduzione per poter preservare le doti tipiche della razza.

 

2) Il rapporto con le persone

Con la famiglia e le persone deve dimostrarsi totalmente affidabile e non essere per nessun motivo un cane mordace.

Uno Staffordshire Bull Terrier che presenta mordacità verso l'uomo dovrebbe essere escluso dalla riproduzione.

Con i bambini deve avere uno spiccato senso della protezione in un concentrato di affetto, caratteristica che rende gli esemplari di questa magnifica razza degli autentici ed insuperabili "nanny dogs", il cosiddetto cane bambinaia.

 

3) La morfologia

E’ nei nostri intenti  mettere in riproduzione principalmente soggetti che rientrano nello standard e che siano quanto più possibili aderenti ad esso.

Il fattore tipicità caratterizzato da costruzione, testa e movimento, viene valutato attraverso studi e prove di bellezza (show) da giudici specialisti atti a verificare i pregi e i difetti, secondo lo standard di razza, e valutare l'armonia generale di ogni soggetto .

 

4) La genetica

E’ estremamente importante approfondire lo studio dei pedigree e delle linee di sangue cercando di toccare con mano e valutando dal vivo quanti più esemplari possibili.

A tal fine, è essenziale partecipare a manifestazioni specializzate sulla razza, che siano esse nazionali o internazionali, di club amatoriali o ufficiali.

 

5) La salute

Questo è uno degli aspetti a cui teniamo molto. Per ottenere la migliore selezione di Staffordshire Bull Terrier siamo abituati a constatare, attraverso test genetici, l'assenza di malattie di tipo genetico- ereditario molto frequenti in questa razza (l2hga ed hc -vedi sezione salute)

Affinché possiate essere sicuri di non dover mai incorrere in gravi malattie, siamo soliti fornire (in copia) tutti i test genetici ai proprietari dei cuccioli.

Inoltre, ogni fattrice deve essere in grado di partorire da sola, deve saper accudire i cuccioli con un forte  e costante istinto materno.

Ci impegniamo ad escludere dalla riproduzione tutte le fattrici  soggette al taglio cesareo e che non sono in grado di accudire i propri piccoli fino ad almeno 63 giorni di età.

Cerchiamo inoltre, per quanto possibile, di tenere sotto controllo altre patologie come ad esempio:

 

La lussazione della rotula (patella) è molto frequente negli Staffordshire Bull Terrier. Attraverso l’esame ufficiale Celemasche o Fsa, vengono testati tutti i nostri riproduttori e le nostre fattrici.

 

La displasia dell’ anca meno frequente della prima, ma altrettanto importante, stiamo, infatti, sottoponendo le nuove generazioni di riproduttori e fattrici ad esami specifici ufficiali depositati in Enci tramite Celemasche o Fsa.

 

Tali esami sono essenziali all’individuazione di questa patologia di tipo poligenico-ereditaria poiché la taglia contenuta della razza, con posteriori muscolosi e solidi, rende i sintomi difficilmente distinguibili (dolori dovuti allo sfregamento della testa del femore nell’ acetabolo). Infatti l’effetto di corrosione si può evidenziare solo con forti dolori in età avanzata.

 

 

Conclusione

 

La scelta di escludere dalla riproduzione gli esemplari non idonei alla nostra idea di selezione, rende la strada per raggiungere gli obiettivi tortuosa e difficile ma, siamo convinti che la perseveranza unita alla profonda conoscenza e all’amore per gli Staffordshire Bull Terrier, ci porteranno ai massimi risultati possibili.

 

lionhard Staff's  Kennel

A&S

Condividi su Facebook

“I cani sono per metà angeli e per metà bambini”. A. De Curtis

Noi alleviamo tutti i nostri soggetti con: